Corpi isolati dal mondo ma immersi nello spazio e nel tempo: Jane Victoria Ellis

La psicologa, artista e fotografa inglese Jane Victoria Ellis sembra attratta dai nodi dello spazio-tempo. Isola frazioni di luoghi nei quali individui, corpi, sono a loro volta isolati, tendono a sfuggire dall’inquadratura (rivolgendosi altrove, guardando altrove, passando verso un altrove), oppure proprio non ci sono: alienazione metropolitana o semplici frammenti di spazio che attendono di essere abitati dall’elemento umano, sennò perdono di senso ‒ alienazione delle cose, non soltanto delle persone.

Particelle, quindi. Particelle che vivono in sé ma non possono essere dotate di vera esistenza se non nell’interazione con tutte le altre particelle. Nodi, appunto, nodi (difficili) da comporre e (altrettanto difficili) da sciogliere, come nelle foto esposte a Milano nel 2010 alla mostra Urban Melancholy (alcune immagini sono riprodotte su http://www.style.it/lifestyle/delicious/2010/01/04/solitudini-metropolitane.aspx#?refresh_ce).

Negli autoritratti qui proposti invece il corpo è immerso principalmente nel tempo (il luogo, fisso, è con tutta probabilità la sua casa o un ambiente “suo” comunque). Il nodo è composto con gli anni che passano, con l’età che avanza. Jane Victoria Ellis spoglia il proprio corpo degli abiti isolandolo insieme dalle interazioni con l’esterno: immagine pubblica, condizionamenti delle mode e dei modi di essere, confronto con altre individui; e così lo mette in dialogo con la propria identità, con tutte le possibili identità (anche al livello della seduzione, degli istinti, dell’eros e del desiderio sessuale) che assume al cospetto del tempo che scorre, ciò che perde e ciò che acquista, ciò che in esso cambia e ciò che rimane uguale. Presentando in tal modo se stessa come una specie di individualità “liquida”, come se le sue (ma pure altrui) membra perdessero ogni appiglio, restassero indifese davanti all’esistenza, che è poi ciò che caratterizza oggi la nostra vita: precarietà, incertezza, inquietudine; ciò tuttavia in un atteggiamento che appare risoluto: un atto di resistenza opposto al rischio di sparire, alla morte che incombe, prima o poi, o anche alla semplice sensazione di non esserci propria degli anziani ma pure di persone che a ogni età si sentono, potremmo dire, fuori posto, inadatte, “inabili” anche a cambiare solo di poco le cose.

Corpi isolati, sì, quelli dell’artista inglese, però insieme essenziali: senza di essi i nodi dello spazio-tempo infatti, seppure perennemente provvisori, non potrebbero nemmeno configurarsi.

 

Le foto di Jane Victoria Ellis sono tratte da:

http://thenoiseinme.tumblr.com/post/34687195791/jane-victoria-ellis-self-portraits

http://scoptophilia.blogspot.it/2012/10/jane-victoria-ellis-self-portraits.html?zx=c6dcdcd72b57f95f

 

 

 

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Jane Victoria Ellis, Self-portraits

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...