Incroci fortuiti del dove e del quando (7)

Era stata una piccola e quasi impercettibile macchia sul vestito, all’altezza del pube, ad attirare la sua attenzione su quella persona. Poi qualcuno li aveva presentati e istintivamente aveva tenuto a lungo la sua mano stretta nella propria. Ritiratala, poi, aveva notato che faceva un odore diverso dal solito: sembrava un tenue afrore di carne selvatica misto a un delicato aroma di fiori montani. E se l’era annusata a lungo: aveva trovato stupendo quel profumo, particolare, così come la minuscola macchia sull’abito. Rivide la persona qualche tempo dopo e pure allora qualcuno li presentò. Strinse nuovamente quella mano, pronunciando alcune frasi di saluto, e anche stavolta prolungò il contatto per diversi secondi. Quindi se ne andò in disparte, avvicinò il palmo al volto e si lasciò inebriare dall’odore che l’aveva intriso.

 

 

 

Foto di Regina Orioli, http://manidivelluto.tumblr.com/

Foto di Regina Orioli, http://manidivelluto.tumblr.com/

foto presa dal web

foto presa dal web

Foto di Regina Orioli, http://manidivelluto.tumblr.com/

Foto di Regina Orioli, http://manidivelluto.tumblr.com/

foto presa dal web

foto presa dal web

Man Ray (1930 ca.), da http://grigiabot.tumblr.com/

Man Ray (1930 ca.), da http://grigiabot.tumblr.com/

Foto di Regina Orioli, http://manidivelluto.tumblr.com/

Foto di Regina Orioli, http://manidivelluto.tumblr.com/

Elaborazione di una foto mia

Elaborazione di una foto mia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...