Incroci fortuiti del dove e del quando (39)

Gli unici profumi che amava veramente erano quelli naturali del corpo umano e del sapone grezzo. Soltanto aromi di pelle, pieghe, mucose lavate con glicerina e acidi grassi, nient’altro. Per il resto erano fonte a volte di mal di testa ma più spesso di nausea, letteralmente. Il guaio, pensò, era che davvero poca gente si accontentava del sapone per l’igiene quotidiana, la maggior parte preferiva usare prodotti cosmetici colmi di essenze sempre più sofisticate ed elaborate: esotiche, inebrianti, seducenti, come dettavano il mercato e le mode. In realtà pesanti, invadenti a suo parere. Quasi non riusciva più a camminare per strada, peggio ancora a frequentare i luoghi chiusi o affollati. Specie se incrociava qualcuno che copriva il tanfo delle ascelle, per esempio, con deodoranti vari: una vera sofferenza. Poteva solo cercare di distogliere la mente.

 

 

 

David Shankbone, "Armpit", da http://en.wikipedia.org/wiki/Underarm_hair

David Shankbone, “Armpit”, da http://en.wikipedia.org/wiki/Underarm_hair

Alvaplus, "A woman's armpit", da http://en.wikipedia.org/wiki/Underarm_hair

Alvaplus, “A woman’s armpit”, da http://en.wikipedia.org/wiki/Underarm_hair

foto presa dal web

foto presa dal web

Bob Robert Toren, da http://www.angrylambie.com/

Bob Robert Toren, da http://www.angrylambie.com/

foto presa dal web

foto presa dal web

Bob Robert Toren, da http://www.angrylambie.com/

Bob Robert Toren, da http://www.angrylambie.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...