Incroci fortuiti del dove e del quando (51)

Si trasferì in camera con il computer portatile, lo aprì e lo poggiò ai piedi del letto. Poi si spogliò, salì sul materasso con le ginocchia, aprì le cosce e si piegò in avanti a quattro zampe, il viso rivolto al capezzale, il bacino proteso verso l’obiettivo della webcam. Poggiò il volto sul cuscino e allungò all’indietro le braccia, dilatando le natiche con le dita delle mani. Cercò di voltarsi cautamente, per non cambiare posizione. Con la coda dell’occhio riuscì a verificare che lo schermo rifletteva in ogni dettaglio le parti intime, ano e genitali in primo piano. Scese dal letto, si rivestì e chiuse il coperchio del computer che non aveva mai acceso.

 

 

 

foto presa dal web

foto presa dal web

foto presa dal web, modificata ed elaborata

foto presa dal web, modificata ed elaborata

foto presa dal web, modificata ed elaborata

foto presa dal web, modificata ed elaborata

foto presa dal web, modificata ed elaborata

foto presa dal web, modificata ed elaborata

foto presa dal web, modificata ed elaborata

foto presa dal web, modificata ed elaborata

foto presa dal web

foto presa dal web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...