Incroci fortuiti del dove e del quando (64)

Che differenza c’era fra la stitichezza e la diarrea del pensiero: s’imbatteva in questo interrogativo di tanto in tanto ma sino ad allora non vi aveva dato molto peso, considerandolo piuttosto futile. Però stavolta aveva deciso di trovare una risposta e ci provò con sufficiente convinzione. In fondo non doveva essere così difficile, si disse, e balenò nella sua mente il parallelo, banale quanto azzeccato tuttavia, con le stesse manifestazioni riferite al corpo. La stitichezza, sia nel fisico sia nel pensiero, rappresentava lo stato in cui si tratteneva tutto e non si aveva quindi la possibilità di operare una selezione fra quanto poteva essere utile e quanto invece era solo scoria, residuo da estromettere. La diarrea invece era l’incapacità di trattenere alcunché, la condizione nella quale ci si trovava costretti a espellere ogni cosa, il superfluo, il dannoso ma pure l’utile. Già, era proprio così, meditò dopo un po’, riconoscendo che tanto il suo corpo quanto la sua mente si erano trovati innumerevoli volte nell’uno e nell’altro stato. Non sempre, certo, ma spesso. Mentre intorno a sé vedeva molte persone immerse perennemente nell’una o nell’altra condizione, come un modo d’essere oramai abituale, assodato. Due situazioni diverse, era evidente, ma in fondo parallele, aggiunse fra sé e sé: entrambe infatti conducevano a quell’inerzia nella quale ogni conoscenza, concetto, idea, intuizione si affastellava dentro l’individuo senza alcuna distinzione, senza struttura riconoscibile. Proprio come la merda: concentrata in un unico, duro e doloroso blocco unico oppure molle, limacciosa, acida, sfuggente. La stitichezza e la diarrea del pensiero, pur attraverso percorsi differenti, portavano entrambe perciò alla paralisi del pensiero. E si compiacque di questa sua scoperta, anche se non riusciva a trarne motivi di soddisfazione mentre si dirigeva verso la stanza da bagno.

 

 

 

Sasha Kargaltsev, "Study of nude male with toilet", da http://commons.wikimedia.org/wiki/Category:Photographs_by_Sasha_Kargaltsev

Sasha Kargaltsev, “Study of nude male with toilet”, da http://commons.wikimedia.org/wiki/Category:Photographs_by_Sasha_Kargaltsev

Sabrina Dacos,! I've sprung e leek!", da http://sabrina-dacos.tumblr.com/

Sabrina Dacos,! I’ve sprung e leek!”, da http://sabrina-dacos.tumblr.com/

Sabrina Dacos, "Backgammon", da http://sabrina-dacos.tumblr.com/

Sabrina Dacos, “Backgammon”, da http://sabrina-dacos.tumblr.com/

Sabrina Dacos, "Down the rabbit hole", da http://sabrina-dacos.tumblr.com/

Sabrina Dacos, “Down the rabbit hole”, da http://sabrina-dacos.tumblr.com/

foto presa dal web e modificata

foto presa dal web e modificata

foto presa dal web, modificata ed elaborata

foto presa dal web, modificata ed elaborata

Sabrina Dacos, "Vase", da http://sabrina-dacos.tumblr.com/

Sabrina Dacos, “Vase”, da http://sabrina-dacos.tumblr.com/

foto presa dal web

foto presa dal web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...