Incroci fortuiti del dove e del quando (82)

Non aveva mai stabilito con esattezza la natura del fascino esercitato sul suo essere dalle mani. Era come un’attrazione magnetica: vedeva immagini dove le mani apparivano da protagoniste, in primo piano o in una posizione di evidenza e non riusciva a staccare gli occhi di lì. Ma poteva essere pure una specie di timor panico, pensò: come chi ha paura di rettili o insetti, per esempio, e però non può fare a meno di guardarli. C’era il fatto, certo, che aveva sempre considerato le mani il più potente veicolo di conoscenza: ancora più degli occhi, delle orecchie, del naso, della bocca, del cervello stesso. Il senso di profondità, di plasticità, di tridimensionalità, di evoluzione, di trasformazione di un corpo o di qualcosa che le mani davano era pressoché impossibile, riteneva, per gli altri organi di senso. Pur con il dubbio di sbagliarsi, beninteso; ma per istinto la vedeva così. D’altro canto non sopportava di avere toccato il corpo da mani altrui se non per amore, affetto, confidenza, sesso: il che voleva dire due o tre persone in tutto, non di più. E in ogni caso dovevano essere mani non curate, che mostravano ogni difetto della pelle, delle unghie, magari rosicchiate, e pure le grinze, le deformazioni, le callosità dovute all’uso o al tempo. Mani cioè delle quali poteva pensare di fidarsi.

 

 

 

Agnès Weber, "Intimacy (9)", da http://agnesweber.blogspot.it/

Agnès Weber, “Intimacy (9)”, da http://agnesweber.blogspot.it/

Rick Poston, "Bud - Left a good job in the city - Minneapolis", da http://rickposton.tumblr.com/

Rick Poston, “Bud – Left a good job in the city – Minneapolis”, da http://rickposton.tumblr.com/

Georgesmiley, "Self shot at home, NYC, da http://georgesmiley.tumblr.com/

Georgesmiley, “Self shot at home, NYC, da http://georgesmiley.tumblr.com/

Tina Modotti, "Burattinaio", 1929

Tina Modotti, “Burattinaio”, 1929

Tina Modotti, "Mani su una pala", 1927

Tina Modotti, “Mani su una pala”, 1927

Tina Modotti, "Donna di Tehuatenpec - Le mani di Assunta Modotti", 1926

Tina Modotti, “Donna di Tehuatenpec – Le mani di Assunta Modotti”, 1926

my pic

foto mia

Georgesmiley, shot by Anastassia Arteyeva at Home, NYC, http://georgesmiley.tumblr.com/

Georgesmiley, shot by Anastassia Arteyeva at Home, NYC, http://georgesmiley.tumblr.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...