Confidenze non richieste

Al liceo se n’era infatuato perdutamente. Era a uno dei primissimi incarichi di insegnamento, aveva solo pochi anni d’età più di lui, la sua passione per la materia lo aveva letteralmente trascinato nello studio: gli aveva prestato anche diversi suoi libri per approfondire tanti temi. Si imbatté di nuovo in lei su un social network. Nome e città combaciavano, e così l’aspetto che riconobbe pur essendo trascorsi decenni. La contattò con un messaggio privato e si fece riconoscere: superò la sua iniziale diffidenza ricordandole diversi episodi accaduti in classe. Le tornò pian piano tutto in mente e gli scrisse che era contenta di averlo ritrovato, gli chiese della sua vita fino ad allora raccontandogli anche della propria. Poi gli rivelò che in realtà non lo aveva mai dimenticato del tutto: anzi, lo considerava tuttora uno dei suoi studenti prediletti, anche se a quei tempi aveva fatto di tutto per dissimularlo, per non suscitare invidie nei compagni. E lui, preso da un impulso, le rispose che lo aveva sperato, più che capirlo davvero, perché l’aveva desiderata e si era masturbato numerose volte pensando a lei. Ma subito dopo avere spedito quell’ultimo messaggio si diede dell’idiota. A che pro, si chiese, se non per un accesso di vanità, qualcosa del genere. O magari per la voglia di stupirla, provocarla, dimostrarle di essere diventato anticonformista, libero di pensiero. Qualcosa del genere, sì. E ora probabilmente l’aveva offesa con questa confidenza inutile quanto soprattutto puerile… Infatti lei stava ritardando a rispondere. Chissà come l’aveva presa, si domandò con dispiacere. La replica apparve sul computer diversi minuti più tardi: magari adesso potrei farlo io per te…

 

 

 

Lina Scheynius, "Emeric and I in Paris, spring 2008", da http://linascheyniusdiary.tumblr.com/

Lina Scheynius, “Emeric and I in Paris, spring 2008”, da http://linascheyniusdiary.tumblr.com/

Operahostel, "Small signs", da http://operahostel.tumblr.com/

Operahostel, “Small signs”, da http://operahostel.tumblr.com/

Operahostel, "The magic is gone", da http://operahostel.tumblr.com/

Operahostel, “The magic is gone”, da http://operahostel.tumblr.com/

Operahostel, "Used beds", da http://operahostel.tumblr.com/

Operahostel, “Used beds”, da http://operahostel.tumblr.com/

Operahostel, "… fall into oblivion", da http://operahostel.tumblr.com/

Operahostel, “… fall into oblivion”, da http://operahostel.tumblr.com/

Phillip Dvorak, "One of my figure drawings - charcoal on paper (5 minute pose)", da http://phillipdvorak.tumblr.com/

Phillip Dvorak, “One of my figure drawings – charcoal on paper (5 minute pose)”, da http://phillipdvorak.tumblr.com/

Sara Green, "Woman. History of orgasms", da http://saragreen75.tumblr.com/

Sara Green, “Woman. History of orgasms”, da http://saragreen75.tumblr.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...